Agli uomini piacciono le curve

Agli uomini piacciono le curve. E a me che cazzo me ne frega. Pensate che mi rasi l’esofago da dieci cazzo di anni perché voglio disperatamente farmi piacere al figo della classe? Pensate veramente che rischio l’infarto per trovare qualcuno che mi scopi?

Un ex-fidanzato mi ha lasciato perché ero troppo magra. E troppo bulimica, ma soprattutto troppo magra. Quando mi leccava le tette sbatteva con il mento sulle mie costole e gli faceva schifo. ‘Mi piaceresti di più se aumentassi un po’ di peso’. L’ho tradotto, nella mia mente: ‘Devi scegliere fra me e il tuo disturbo alimentare’. E vaffanculo, ho scelto il disturbo alimentare.

Non mi sono ammalata perché volevo essere bella; non continuo a stare male perché voglio piacere. Sono abbastanza adulta da sapere che c’è qualcuno per tutti, lì fuori. Che la benedizione di essere una donna è che basta mostrare le tette e qualcuno salta fuori. Che se poi vuoi trovare qualcuno che ti vuole davvero bene allora il tuo peso conta davvero poco.

Se volessi un uomo lo troverei. Ma non lo voglio. Un disturbo alimentare ti sputtana talmente la libido che trovare qualcuno con cui scopare è l’ultimo dei tuoi problemi. Non voglio proprio essere toccata, altro che scopata. E non mi viene un orgasmo neanche se me lo prescrive il medico.

Quindi non sono single per scelta ma per necessità, perché non riuscirei ad incastrare una relazione con la bulimia. Agli uomini piaceranno anche le curve, ma a me non piacciono gli uomini. Femminismo 1.0: non tutto gira intorno al cazzo. Meno che meno i disturbi alimentari.

disturbi alimentari sesso femminsimo

Annunci

19 thoughts on “Agli uomini piacciono le curve

  1. Una riflessione simile, ma non inerente un disturbo alimentare, l’avevo letta in una recensione del film Hysteria. La compilatrice della recensione si diceva stanca che, alla fine, tutti i problemi delle donne vengano ricondotti banalmente alla presenza/assenza/corretto impiego del “bastone”. Bastone per punire, bastone per dare piacere, bastone come sostegno. Donne, serve il bastone! Aka: l’uomo.
    I disturbi (di ogni ordine) che interferiscono sulla sfera sociale, pare che, analogamente, vadano risolti pensando al sesso, all’attrarre il proprio genere di preferenza, alla conquista di un qualcuno che, con la sua sola presenza (talvolta con la sola imposizione del bastone), dovrebbe risolvere tutte le questioni. Piantala con le diete (qualunque sia il disturbo alimentare, la questione sono le diete) agli uomini piacciono le curve! Smetti di essere depresso, alle ragazze piace l’uomo sicuro!

  2. 👀🙎🙉
    “Agli uomini piacciono le curve. E a me che cazzo me ne frega. Pensate che mi rasi l’esofago da dieci cazzo di anni perché voglio disperatamente farmi piacere al figo della classe? Pensate veramente che rischio l’infarto per trovare qualcuno che mi scopi?”
    Che osservazioni tristi, però, che fa la maggior parte della gente 😢 Il commento in sé può far male o meno (a me fa piacere, onestamente, essendo abbastanza e orgogliosamente “de-formosa” di natura, nel senso di senza curve, quindi proprio non mi tange in nessuna delle due accezioni, culturale o personale), ma immagino gli occhi di altre ragazze o donne che, invece, sentono il coltello rigirarsi nella piaga; visto che in fondo, alcune, seppur lottando con e per la magrezza (presente o sperata), in realtà vorrebbero soltanto entrare nell’accettazione generale.
    Tra l’altro dicono tutti così, ma la maggior parte di loro (uomini) mente pateticamente. Perchè se presentassi loro una “normale” ragazza formosa (quindi, oggettivamente, un po’ botola…) penserebbero in realtà che “per provarci va bene (=fare sesso), o per far famiglia”, ma nella loro mente continuerebbe a permanere l’ideale di “formosa” a-cellulitica stile Victoria’s Secret, quindi… Ci scommetto la mano intera… Ipocriti, pure! Se mai l’abbia avuta, la fiducia negli uomini, di ogni livello di studi ed estrazione sociale – tanto sono ipocriti uguale, l’ho persa da millenni nella percentuale del 99,9%. Lascio quello 0,1%, giusto perchè la statistica non è mai definitivamente sicura, c’è sempre quel margine di errore… Ho realizzato che almeno, le donne, al massimo sono stronze e/o competitive e basta, alcune neanche provano a dissimularlo!
    Ciao 🙂

  3. Carissima adoro leggerti!!sei una meravigliosa esplosione di arguzia cinismo stronzaggine sense of humor e intelligenza”dura e pura”!concordo con te su tutto…ed aggiungo che dca o non dca gli uomini(salvo eccezioni rarissime)il sesso non lo.sanno proprio fare!e questo potrebbe addirittura essere un ulteriore ostacolo alla guarigione:vuoi mettere un orgasmo bulimico contro una noiosa e scontata sessione di sesso????

  4. Eh che caxxo come sempre vai dritta come un pugno in faccia. E allora di aprono mille pensieri e riflessioni..per non parlare di ricordi lontani che sono una botta di vita. Perché caxxo io una vita meravigliosa piena di sesso e sorrisi sulle labbra l’ho avuta e ora mi chiedo come posso sentirmi appagata da un pacco di gocciole divorate sul divano di nascosto come fossi una ladra mentre lui dorme nel letto?!?!?! Come si fa a tornare indietro a quella me che aveva le stesse magari identiche paturnie ma una vita dentro da riempiere di gioie e dolori. Altro che cibo.

  5. Questo post mi sembra più che altro un tuo sfogo personale, legato ad una qualche tua rabbia sottostante, sicuramente in gran parte relativa alla bulimia ma forse in parte anche no, quindi ogni commento più nello specifico mi sembra superfluo, anche perché non so da quali tu esperienze e relazioni pregresse ti scaturisca questo tuo post, e certamente non mi voglio mettere a fare la psicologa di turno, perché comunque è una cosa che non mi attiene.
    Posso solo dire che, di base, alcune cose che scrivi sono di fatto vere: per esempio il fatto che sia difficilissimo conciliare la sessualità con il dca soprattutto quando quest’ultimo è particolarmente presente e pressante, così come è vero il fatto che la libido si riduce e mantenere una relazione quando si ha un dca è difficile (io in questo devo dire che sono stata fortunata ad avere il mio fidanzato). E’ anche vero che la “magrezza anoressica” agli uomini non piace, per quello che ho avuto modo di vedere infondo agli uomini piace la donna “normale”, nè troppo magra nè troppo grassa, quella insomma che ha una corporatura media. Poi magari il sogno erotico se lo fanno con Belen Rodriguez, però alla fine quello che nella vita scelgono è sempre la donna fisicamente “media”.
    Mi fermo qui, perché non voglio andare a toccare tue tematiche personali.

    • No sinceramente le tematiche non sono troppo personali, é successo solo una volta che qualcuno facesse commenti sul mio aspetto, ma per il resto il genere maschile é sempre stato abbastanza contento di tutto.. Però mi é stato chiesto da amici e conoscenti, se la magrezza sarebbe un modo per piacere ai ragazzi.. È il post voleva intendere che no, non lo é per niente. Agli uomini piacciono mille donne diverse, bisogna solo trovarne uno a cui piaci tu.

      • Mi interessa questa faccenda del calo della libido.
        Io ho da un anno e mezzo una relazione e personalmente non l’ho sentito, eppure il dca è presente come al solito..forse perché la relazione non ha coinciso a una fase fortemente anoressica-restrittiva ( lì il calo sarebbe fisiologico immagino) o forse perché non sono ingrassata, cosa che mi avrebbe messo a disagio. Chissà.
        Ho notato che la mia libido (per ora) dipende esclusivamente da chi mi trovo davanti e dalla mia forma fisica: se mi sento grassa e non desiderabile faccio fatica a provare sensazioni piacevoli, e non ho mai provato autentica attrazione sessuale se non per il mio ragazzo attuale -inutile dire quanto mi sentissi anormale prima.
        In ogni caso se tutto si riducesse a piacere agli uomini sarebbe bellissimo. I ragazzi con cui ho avuto coinvolgimenti o relazioni si accorgevano a stento delle oscillazioni di peso e nel caso notavano solo i lati positivi, se ingrassavo tette più grosse (che a me naturalmente on piacevano) se dimagrivo gambe slanciate – o apprezzavano cose per me esecrabili,tipo pancia morbida anziché piatta e asciutta .
        Sopportavano molto peggio le oscillazioni di umore.
        Credo davvero non mentissero, e credo sia stato lo stesso per molte altre.
        Ho idea che la soglia di “normalità” di un uomo sia veramente ampia, specie se la ragazza in questione gli piace, e a meno che non sia un totale imbecille o abbia qualche feticismo specifico.

  6. Con le tue parole riesci a mettere ordine al caos di idee e concetti che ho un testa.

    Quando mi chiedono perché mi ostini a restare single e a rifiutare qualcunque essere maschile respirante, questo è esattamente quello che vorrei dire. Naturalmente la maggior parte delle persone continuerebbe a non capire. Ma questi sono dettagli.

    Penso che il mio problema con dei potenziali ragazzi sia che vorrei allo stesso tempo dare una buona impressione di me e allo stesso tempo essere sincera su un disturbo onnipresente. E non potendo fare entrambe le cose, scelgo il disturbo alimentare (soffro di binge eating, quindi mi sembra a volte di essere marchiata a vita da persone con la scritta “debole, senza forza di volontà”).

    • Chiedo scusa per gli errori di battitura. Volevo puntualizzare anche che “scelgo il disturbo alimentare” per me non significa buttarmici a capofitto. Ogni giorno l’impulso di divorare qualsiasi cosa mi prende un sacco di volte, per me è una lotta continua. E se poi ho una abbuffata, ringrazio ancora che sia soltanto una.
      Per me scegliere il disturbo alimentare significa non far penare una altra persona per il mio problema con il cibo e la percezione del mio corpo.

  7. “Mah, tanto quando aprite le gambe, lì in mezzo siete tutte uguali.” (cit. un mio collega)
    Agli uomini piace la fregna, che sia quella di una gnoccona o di un cesso a spintoni. Punto.
    Per le donne non gira tutto intorno al cazzo, agli uomini importa solo di quello dentro a cui può girare il cazzo.
    Del resto, è ormai noto che gli uomini hanno unicamente 4 interessi quali: patata, cibo, calcio e patata.
    E se qualcuno crede che ci si ammali di anoressia per dimagrire e piacere di più agli uomini, probabilmente quel qualcuno è un uomo.

    • beh come visione dell’universo maschile è come minimo stereotipata e riduttiva (o forse è un commento ironico che non ho capito?)
      C’è poco da lamentarsi dei pregiudizi verso le anoressiche/bulimiche e via dicendo se si è pieni di pregiudizi in prima persona.

      • A casa mia si chiama iperbole – sebbene in quanto tale si basi su un fondo di sostanziale verità (vedi cit.)
        Non c’è niente da lamentarsi dei pregiudizi verso chi ha anoressia/bulimia se si è completamente sprovvisti di humor in prima persona, e si difende a spada tratta una categoria che comunque vuoi o non vuoi contribuisce in larga misura ad alimentare (sì, anche questa è un’ironia voluta) suddetti pregiudizi.

        • Evidentemente ho confuso l’ iperbole con una generalizzazione, pure ho idea che si somigliassero parecchio. Non ho capito chi difende a spada tratta una categoria, personalmente constatavo che gli esseri umani sono piuttosto diversi tra di loro e dire “gli uomini son così” è sommario e banalizza non poco ed è dunque un’affermazione inutile anche se con intenti umoristici che non ho colto. Pure gli uomini poveretti sono esseri umani, certe frasi più che umoristiche mi sembrano fini a sé stesse ed evitabili. Se poi questa è mancanza di humor così sia, anche il mio umorismo talvolta non è molto compreso. Mi fa addirittura considerare una psicopatica.

        • Guarda che se sei convinta che gli uomini siano tutti così nessuno ti obbliga a frequentarli e non credo che a qualcuno interessi se tu lo faccia o meni. Saranno così quelli che hai conosciuto te, la verità di fondo nella tua affermazione sarà uba verità solo per la tua personale esperienza. Accetta che ci sia chi sta con uomini ben diversi dalla tua ristretta descrizione

          • Ho riletto questi miei commenti di tempo fa e mi sono divertita.. stavo insieme da poco ad un ragazzo che mi aveva dimostrato una sensibilità straordinaria ma della quale non ero ancora troppo sicura ed ero molto sensibile all’argomento..
            Ora che ne sono sicura e non mi preoccupo il commento che mi aveva fatto inalberare tanto lo prenderei sul ridere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...